Quante sono le congiunzioni?

Beh ne sono veramente tante, ben 19, e si dividono in due tipi:       Congiunzioni coordinanti copulative positive: e, anche, pure, inoltre, ancora, perfino, altresì… copulative negative: né, neanche, neppure, nemmeno disgiuntive: o, oppure, altrimenti, ovvero, ossia… avversative: ma, tuttavia, però, pure, eppure, anzi, nondimeno, bensì, piuttosto, invece, mentre, se non che, al contrario, per altro, del resto, … Continua a leggere

Il plurale di euro

Fonte: Treccani […] La parola euro, cambia al plurale (trasformandosi in euri, cioè terminando in –i come tutti i regolari sostantivi maschili che al singolare escono in –o) o rimane uguale, cioè invariato? La faccenda è stata al centro di un acceso dibattito prima e dopo il momento in cui il presidente della prestigiosa Accademia della Crusca, Francesco Sabatini, nel … Continua a leggere

Lo sapevi che: Cammelli e aghi

Nel Vangelo di San Matteo si legge “E’ più facile che un cammello passi dalla cruna di un ago, che un ricco entri del regno dei Cieli“. In realtà San Geronimo, che tradusse dal greco al latino il testo, interpretò la parola “kamelos” come “cammello“, mentre l’esatto significato è “grossa fune utilizzata per l’attracco delle navi“. Il senso della frase … Continua a leggere

Lo sapevi che: Il toro non è solo un animale

  Lo sapevate che il toro non è solo un animale, in geometria il toro è una superficie a forma di ciambella. Può essere ottenuta come superficie di rivoluzione, facendo ruotare una circonferenza, la generatrice, intorno ad un asse di rotazione appartenente allo stesso piano della generatrice, ma disgiunto da questa. Il termine deriva dal latino torus che indicava, fra … Continua a leggere

Accademia della Crusca – “E”, accento acuto o grave

Di seguito alcune indicazioni su quando usare l’accento acuto e quando quello grave sulla lettera “e”,  prese dal sito dell’Accademia della Crusca: […] L’accento di perché, per esempio, non è lo stesso di caffè: il primo, che va dal basso verso l’alto, si chiama acuto, mentre il secondo, che va dall’alto verso il basso, si chiama grave. In genere, quando … Continua a leggere

La Cometa di Halley

La cometa di Halley deve il suo nome a Sir Edmond Halley (1656-1742), astronomo inglese che la osservò nel 1682. Egli confrontò l’orbita della cometa con quella di altre, osservate nel 1531 e nel 1607, scoprendo che erano simili. Egli ipotizzò quindi che si trattasse dello stesso oggetto, che si ripresentava ad intervalli di 76 anni. Dopo la sua morte, … Continua a leggere

Accademia della Crusca – La punteggiatura

“Io per me, sapendo che la chiarezza è il primo debito dello scrittore, non ho mai lodata l’avarizia de’ segni, e vedo che spesse volte una sola virgola ben messa, dà luce a tutt’un periodo. Oltre che il tedio e la stanchezza del povero lettore che si sfiata a ogni pagina, quando anche non penasse a capire, nuoce ai più … Continua a leggere

Spannometrico

Vi è mai capitato di sentire la parola “spannometrico”? Il significato è quello di “approssimativo, a grandi linee” (un calcolo spannometrico, cioè “a spanne”). Deriva dal fatto che misurando qualsiasi lunghezza in spanne(distanza che intercorre tra il pollice e il mignolo di una mano aperta al massimo), la misura risulta imprecisa perché la lunghezza della spanna varia da persona a … Continua a leggere

Vi presento il vostro cervello

Se davvero volete allenare il vostro cervello, allora dimenticate sudoku e parole crociate, ma mangiate cioccolato fondente, fate molto sesso e seguite l’esempio dei popoli scandinavi che mangiano carne e affettati a colazione. Da evitare invece: soap opera, lamentarsi di continuo, frequentare persone lagnose. Questi sono alcuni dei consigli suggeriti dai ricercatori Simon Wootton e Terry Horne, per stimolare il … Continua a leggere